Vittoria, Rifondazione precisa: “Nessun accordo con Aiello”

Vittoria, Rifondazione precisa: “Nessun accordo con Aiello”

VITTORIA – Dal palco del suo comizio a Vittoria il fresco candidato a sindaco Francesco Aiello aveva fatto cenno a una ripresa del dialogo con gli esponenti di Rifondazione, raccontando di due incontri su alcune tematiche.

E, un po’ defilato, vi era anche un esponente di Rifondazione ad ascoltare le parole pronunziate da Aiello in piazza. In città e sui social network il tam tam di un possibile accordo si è paventato ma il segretario cittadino di Rifondazione Davide Guastella, con una nota stampa, ha smentito seccamente ogni ipotesi di “coalizione”.

“Mi vedo costretto ad intervenire – spiega il segretario – seguito delle dichiarazioni apparse sui giornali e sui social network dell’onorevole Aiello, su possibili alleanze ed accordi di governo. Preliminarmente occorre chiarire che il dialogo tra le forze politiche è assolutamente normale, abbiamo ricevuto richieste di incontri dall’avvocato Lombardo, Dieli, Mazza, Piccitto e ciò non vuol dire che si concretizzino accordi di governo”.

“La linea programmatica di rinnovamento di Rifondazione e dei Giovani Comunisti – prosegue Guastella – è chiarissima sin dal 2008. In data 11 aprile si è tenuto un incontro provinciale presso la nostra sede con il costituendo comitato provinciale “coalizione sociale” (progetto politico di Landini) ed hanno partecipato tra gli altri il senatore Concetto Scivoletto e l’onorevole Aiello, che solo in quella sede abbiamo scoperto simpatizzante del progetto di Landini”.

“La nostra idea di amministrazione di questa città non muta – conclude la nota – occorre discontinuità di programmi ma soprattutto di classi dirigenti. Su questo vogliamo spenderci e intendiamo metterci la faccia, come sempre!”.

 

Commenti