La Sicilia dei comuni virtuosi, Valverde approva il bilancio 2017 e segna un primato storico

La Sicilia dei comuni virtuosi, Valverde approva il bilancio 2017 e segna un primato storico

VALVERDE – Il Comune di Valverde ha approvato questa mattina il Bilancio di previsione del 2017.

Nessun errore di battitura, nessun lapsus, ci riferiamo proprio al 2017.

Senza giri di parole, il Comune di Valverde è il secondo comune in Sicilia (e tra i primi in tutta Italia), ad aver approvato al 31 dicembre 2016 il bilancio previsionale dell’anno che verrà.

Si tratta, peraltro, di un risultato storico per la città di Valverde che dimostra di “avere le idee chiare” in termini di organizzazione e programmazione politica e territoriale.

“È un primato che mi inorgoglisce e che testimonia la consonanza di intenti di tutti gli attori del processo politico-sociale della città di Valverde – ha commentato il sindaco Rosario D’Agata -. Oggi la Giunta ha approvato il bilancio previsionale 2017 dimostrando di voler guardare avanti e di voler puntare ad obiettivi sempre più ambiziosi. Si tratta della prima volta che a Valverde si verifica una cosa del genere ed è senz’altro una chiara dimostrazione di come l’amministrazione abbia già un quadro chiaro di ciò che saranno i traguardi da raggiungere”.

rosario-dagata-sindaco-di-valverde

Rosario D’Agata, sindaco di Valverde

Adesso si attende soltanto che la proposta di bilancio venga sottoposta all’attenzione di tutti i consiglieri per eventuali emendamenti e discussa in Consiglio per la deliberazione definitiva.

“Non si tratta di una proposta blindata – prosegue il primo cittadino -. Anzi auspichiamo la partecipazione e il confronto con tutti i consiglieri e con tutte le realtà del territorio per cercare di modificare e soprattutto di migliorare il progetto presentato”.

“Esprimo gratitudine e riconoscenza – conclude D’Agata – nei confronti dell’assessore al Bilancio, Gaetano Marziano, che ha prodotto il progetto e che ha lanciato una sfida ambiziosa raccogliendo oggi i frutti di un ottimo lavoro. Voglio ringraziare il nostro ragioniere capo il dottor Scarcella, tutti gli uffici, il personale e i tecnici che si sono messi a disposizione anche al di fuori dei normali orari di lavoro”.

Commenti