Scoglitti, Città Libera attacca: “Amministrazione inerte sul porto”

Scoglitti, Città Libera attacca: “Amministrazione inerte sul porto”

VITTORIA – Il porto di Scoglitti e l’atavico problema dell’insabbiamento al centro delle denunce del Movimento Città Libera che attraverso un video-denuncia di Giuseppe Nicastro e un’interrogazione consiliare di Giovanni Lombardo ha attaccato a testa bassa.

Nell’interrogazione il consigliere Lombardo ha richiamato alla memoria una delibera del 2012, votata da tutto il consiglio, per il “progetto definitivo di messa in sicurezza del porto di Scoglitti” che prevedeva un impegno di 3 milioni di euro per  l’escavazione e il banchinamento, la realizzazione di box per la vendita al minuto della “Piccola Pesca”.

Però, sino ad oggi, nulla è stato fatto: “Il porto – scrive Giovanni Lombardo – versa in condizioni disastrose con fondali che hanno una profondità tale da rendere pericoloso l’attracco dei natanti e nemmeno i box per la ‘Piccola Pesca’ sono stati realizzati, per non parlare della mancata realizzazione del nuovo Mercato del Pesce il cui progetto giace nei cassetti dell’amministrazione comunale sin dal 2002″.

Inoltre si era parlato di un progetto turistico riguardante l’attracco di un catamarano per Malta che sino ad oggi però è rimasto lettera morta.

Così – vista l’importanza della struttura per tutta la frazione di Scoglitti e lo sviluppo dell’intero territorio – Città Libera chiede di conoscere lo stato dell’arte del progetto di messa in sicurezza e le ragioni dei ritardi.

 

 

Commenti