Randello, il Comitato presenta un esposto sullo stabilimento balneare

Randello, il Comitato presenta un esposto sullo stabilimento balneare

RANDELLO – Continua la battaglia del Comitato Randello Libera per tutelare il litorale e la riserva naturale.

E’ stato presentato al comandante dei vigili urbani, al dirigente del Settore 7 sviluppo economico, al funzionario Responsabile del SUAP e per conoscenza al sindaco di Ragusa, uno specifico esposto segnalando formalmente che “insiste sul litorale di Randello, come la scorsa estate, una attività di stabilimento balneare che si svolge regolarmente dal 1 giugno 2015 senza che la stessa abbia conseguito, per quanto a conoscenza del Comitato, le prescritte autorizzazioni comunali”.

Nella nota il Comitato richiede ai dirigenti responsabili, di verificare se le autorizzazioni necessarie all’esercizio di attività balneare siano state conseguite , o se questa attività abbia luogo senza neanche aver avanzato ai competenti uffici alcuna richiesta.

Nello specifico si chiede ai dirigenti ognuno per le sue competenze di verificare se oltre alla concessione demaniale marittima, la società esercente l’attività commerciale segnalata, abbia seguito le previste procedure a cui è soggetta l’attività di impianto di balneazione ed abbia ottenuto la specifica autorizzazione comunale; se abbia ottenuto il necessario nulla osta sanitario e se sia in regola rispetto alle norme urbanistico edilizie e di sicurezza necessarie.

“Ricordiamo che il lido in oggetto sulla spiaggia di Randello – spiega la nota del Comitato – occupa 2500 mq di spiaggia con circa 100 ombrelloni professionali corredati da tavoli e lettini sdraio per ospitare almeno 200 clienti, a cui si affianca il gommone con personale di salvataggio e personale di servizio. L’attività a corredo dell’offerta turistica viene pubblicizzata regolarmente da gennaio 2015,completa di servizio bus navetta dalla sede dell’Albergo al cancello d’accesso al Parco Forestale di Randello e il servizio snack ovviamente a pagamento, viene servito direttamente in spiaggia dai bagnini”.

Commenti