Piano Giovani: un flop continuo di Crocetta. Sel insorge: “Umiliazione per i ragazzi siciliani”

Piano Giovani: un flop continuo di Crocetta. Sel insorge: “Umiliazione per i ragazzi siciliani”

PALERMO – Non erano bastati i ritardi, i malfunzionamenti informatici, le revoche e i rinvii per il Piano Giovani. Quella che doveva essere un’opportunità per tanti giovani isolani affamati di lavoro si è trasformato in un incubo.

I tirocini con le aziende sono rimasti un miraggio ma invece è fatto concreto che i soldi destinati al Piano Giovani saranno utilizzati per pagare i risarcimenti derivanti dagli errori della Regione con tanto di un causa persa dinanzi al Tar per oltre 30 milioni.

La decisione è contenuta in una delibera di giunta che sposta i fondi come evidenziato dalla Cgil. Infatti la giunta regionale, il 28 dicembre, ha varato una delibera che dirotta sul capitolo formazione professionale le ultime risorse, pari a 22,25 milioni di euro, destinate a finanziare i tirocini del click day dell’agosto 2014.

Per Monica Genovese, segreteria regionale Cgil Sicilia, e Andrea Gattuso, responsabile del dipartimento Politiche giovanili, l’operazione è “l’ennesima dimostrazione del fallimento e dell’inadeguatezza di questo governo nel risolvere i gravi problemi della nostra regione, in questo caso sia la disoccupazione giovanile che la vertenza formazione professionale, e anche dell’incapacità di utilizzare importanti risorse che non dovrebbero servire per pagare inadempienze e contenziosi, come di fatto dispone la delibera”.

Giuseppe Sicilia – amministratore della pagina Facebook “Piano Giovani: se Crocetta annulla tutto faremo ricorso” – ha espresso “l’indignazione per una vicenda ai limiti dell’assurdo. È di questi giorni la dichiarazione del dirigente Silva il quale parla nuovamente di una partenza del piano giovani pur ammettendo che i fondi per il “Piano straordinario per l’occupazione dei giovani in Sicilia” – 22,25 milioni di euro – in realtà sono stati spostati ad altre attività”.

“A quasi due anni ormai da quel 14 Agosto 2014 in cui 1600 giovani riuscivano ad aggiudicarsi il diritto ad avviare un tirocinio retribuito, quali sono adesso le premesse per annunciare che i tirocini si faranno? Quei tirocini – è il caso di ribadirlo – non sono mai stati avviati. Si sono susseguite nel tempo dichiarazioni sterili- ma mai alcun “inizio”: piuttosto la presa in giro. Perché sa tanto di presa in giro sentire – dopo due anni – che i fondi sono stati spostati ma che va tutto bene e si può ricominciare a sperare”, ha aggiunto Sicilia che ha invitato i partecipanti del click day di unirsi all’azione legale contro la Regione per far valere l’incrocio ottenuto.

“Siamo di fronte all’ultima umiliazione operata dal governo Crocetta nei confronti dei giovani siciliani- attacca Claudia Rizzo della segreteria palermitana di Sel di Palermo -. Non era bastato il flop del click day e l’anno e mezzo di silenzio in cui era sprofondato il Piano giovani: adesso con un colpo di spugna quel piano viene definitivamente cancellato per sanare debiti creati dall’incompetenza dello stesso governo regionale. Questo non fa che dimostrare il totale disinteresse di Crocetta e della sua maggioranza verso migliaia di ragazzi siciliani, in una regione che ha il tasso di disoccupazione giovanile più alto d’Italia”.

Commenti