Il lato oscuro del G7: domani un “corteo uragano” investirà Giardini Naxos

Il lato oscuro del G7: domani un “corteo uragano” investirà Giardini Naxos

GIARDINI NAXOS – Cresce l’attesa, programmi già stabiliti sia a Taormina che a Catania (con tanto di critiche al sindaco Enzo Bianco): il G7 è davvero ad un passo dal cominciare. C’è però tantissima apprensione per quello che potrebbe succedere prima e nelle vicinanze di Taormina, cioè a Giardini Naxos dove partirà uno dei cortei più seguiti degli ultimi anni.

Stiamo parlando del “NoG7”, un movimento di protesta nato proprio contro la scelta di Taormina come luogo per questo evento d’importanza mondiale. Il concetto principale è “c’era altro a cui prestare attenzione, le esigenze del proprio territorio vengono prima di quelle mondiali e politiche”. 

Per questo partirà un “corteo uragano” che spaventa principalmente negozianti e commercianti della zona talmente tanto da spingerli a barricare le porte della propria attività con assi di legno e catene in metallo per evitare il peggio. Fortissima la paura per degli scontri che ha anche portato il sindaco di Giardini Naxos, Nello Lo Turco, a disporre la chiusura di scuole e negozi.

3.500 contestatori almeno, che saranno siciliani ma anche italiani: non dovrebbero esserci minacce significative al G7 di Taormina, cosa ben diversa invece agli eventi di Bologna a giugno (G7 Ambiente) e ad Amburgo nel mese di luglio (G20).

Grandissime manovre anche a livello di viabilità: come riportato da “La Sicilia”, è stato “predisposto anche il divieto di sosta con rimozione, già dalle 19 di domani fino alla cessata esigenza, nelle zone più centrali della città naxiota, compreso il lungomare Tysandros. Divieto di transito, dalle 12 di sabato e fino alla fine dei cortei lungo la Strada statale 114, dallo svincolo autostradale, fino al ponte della ferrovia in via Roma e sempre sul lungomare Tysandros, dall’incrocio con la via Zara fino al ponte della via Roma. Prevista anche la rimozione di tutti i paletti segnaposto collocati davanti agli hotel e agli esercizi commerciali, delle eventuali fioriere private sul marciapiede e persino dei banchetti pubblicitari delle escursioni in barca”.

Il corteo partirà da parcheggio Salluzzo ed arriverà a piazza Municipio. Potranno vedersene delle belle. O delle brutte.

Commenti