Catania, investimenti di 2,5 milioni per la rete del gas

CATANIA – Il comune di Catania, attraverso una serie di procedure che hanno consentito di patrimonializzare la rete del gas, ha annunciato una serie di investimenti per circa 2,5 milioni di euro. Questi fondi provengono dal rimborso richiesto dal comune per gli investimenti già effettuati e per il prossimo anno questa somma potenzierà la rete dell’Asec, obsoleta in molte zone della città se non addirittura assente.

“Negli anni passati – spiega l’assessore alle Partecipate Giuseppe Girlando – la rete non è stata patrimonializzata e non si è potuto fruire di questi rimborsi. Con la nuova presidenza e un’attività di raccolta dei documenti necessari abbiamo presentato la domanda per ottenere i rimborsi e otterremo un introito di 2,5 milioni”.

Alla conferenza stampa è intervenuto anche il sindaco Enzo Bianco, il quale ha promesso che “la cifra sarà utilizzata per migliorare la rete e per consentire che essa arrivi in tutte le zone della città”. Inoltre il primo cittadino ha pubblicamente ringraziato il consigliere Lombardo per “il supporto nelle procedure”.

Il presidente dell’Asec, Armando Sorbello, ha dichiarato: “Il cda ha fatto soltanto il proprio dovere e ringrazio l’amministrazione che ha subito recepito la possibilità di ricevere questi fondi. Li utilizzeremo per il potenziamento della rete, affinché questa risorsa possa giungere in tutte le zone della città”.

Sul fronte del bilancio della partecipata del Comune – dopo anni di passivi – si è tornati a respirare. Anche se – come ha affermato Bianco – occorreranno investimenti ingenti per creare “una rete metropolitana per collegare tutti i comuni dell’area”.

Commenti