Catania, consigliere Mirenda: “Sbloccare i fondi per i quartieri disagiati”

Catania, consigliere Mirenda: “Sbloccare i fondi per i quartieri disagiati”

CATANIA –Che fine hanno fatto i fondi ed i progetti di ristrutturazione per gli impianti sportivi di via Salvatore Marino e via Altavilla? Se lo chiedono gli abitanti di Monte Po e Villaggio Dusmet”. A porsi questo interrogativo il consigliere comunale Maurizio Mirenda che sfoga la propria rabbia per il nulla di fatto riguardo allo sblocco dei fondi per il rifacimento e la manutenzione delle strutture sportive presenti in diversi quartieri disagiati del territorio catanese. Questo il lungo comunicato scritto da Mirenda:

Questi sono territori che presentano grosse carenze in termini di servizi e infrastrutture e dove la devianza giovanile è una piaga quotidiana. Quartieri che necessitano di risorse sociali e non di altre promesse non mantenute. In qualità di componente del partito di ‘Grande Catania’ il sottoscritto Maurizio Mirenda si fa portavoce delle proteste dei residenti dei due territori per chiedere all’amministrazione di rispettare l’indirizzo della commissione comunale allo Sport che ha indicato da tempo di investire i circa 70.000 euro, stanziati per ristrutturare i piccoli impianti sportivi di periferia, nel recupero dei siti di Monte Po e del Villaggio Dusmet. Il rischio è quello di deludere ancora le attese di tanti ragazzini che sognano per loro un territorio più a misura d’uomo. Simili opere, quindi, possono servire a tanti giovani per fare della sana attività sportiva ed apprendere il concetto di legalità. Per le stesse ragioni chiedo al sindaco Bianco che il piano per la ristrutturazione dell’area abbandonata di via Toledo, che attualmente non rientra nella destinazione d’uso per farci un campo da calcio, venga modificato consentendo qui la costruzione di un rettangolo di gioco dove decine di bambini potrebbero dare quattro calci ad un pallone in totale sicurezza”.

Commenti