Catania, approvato il contratto Multiservizi. Girlando: “Risultati migliori”

Catania, approvato il contratto Multiservizi. Girlando: “Risultati migliori”

CATANIA – Occorreva “fare presto” per dare risposte a circa 500 lavoratori della Multiservizi e alla città.

E il consiglio comunale questa sera, intorno alle 22, ha approvato con 23 voti favorevoli e 6 astenuti la delibera proposta dall’amministrazione per il futuro della partecipata che sinora aveva i contratti di solidarietà.

Il consigliere Michele Failla, presidente della commissione Partecipate, nel suo intervento ha sottolineato che “oggi si chiude il termine per le attese dei lavoratori e della città, la quale attendeva servizi più razionali ed efficienti”.

Inoltre Failla ha parlato di un nuovo contratto “più produttivo e affidabile che permetterà alla Multiservizi di poter fatturare tutto”.

L’assessore Giuseppe Girlando, presentando la delibera in aula, ha parlato di “un contratto la cui essenza è garantire servizi” e con il principio dei vasi comunicati i fondi potranno essere allocati secondo le varie necessità.

È previsto un responsabile unico del contratto per il monitoraggio dei servizi erogati e il web e la tecnologia daranno una mano nel controllo dell’operato della Multiservizi e del Comune: in preparazione ci sarà un software per elencare tutti gli interventi effettuati dall’azienda.

La maggioranza ha votato in blocco per l’approvazione mentre l’opposizione si è astenuta ma è rimasta in aula.

Qualche strascico polemico rimane all’interno del gruppo del Pd, in attesa di una riunione chiarificatrice che non sembra arrivare mai come sottolinea il “dissidente” Niccolò Notarbartolo durante le intenzioni di voto: “Il Pd deve esprimere una posizione: nonostante le richieste al capogruppo non ci siamo incontrati per discutere sulla delibera. Il capogruppo (Giovanni D’Avola, ndr) è assente in aula come troppo spesso accade: dovrebbe passare più tempo qui piuttosto che a scrivere comunicati”.

Commenti