Troppi giorni di scuola persi: oltre mille studenti dovranno tornare sui banchi a luglio

Troppi giorni di scuola persi: oltre mille studenti dovranno tornare sui banchi a luglio

NISCEMI – Sembra la trama di un film, invece è tutto vero: circa 1.200 studenti e 120 professori dell’Istituto di istruzione superiore “Leonardo Da Vinci“, di Niscemi, in provincia di Caltanissetta, dovranno tornare a scuola.

Il ritorno sui banchi, dal 17 al 22 luglio, servirà a completare il numero di ore di presenza obbligatoria dell’anno scolastico 2016-2017, ridotto a dicembre e a gennaio per il mancato funzionamento degli impianti di riscaldamento.

Ad emettere l’inedita ordinanza, che sicuramente farà storcere il naso a quanti già erano immersi nella beatitudine delle vacanze estive, il preside Fernando Cannizzo, d’intesa con il consiglio d’istituto e con il collegio dei docenti, su ricorso di due professori, Gaetano Giarracca e Vincenzo Traina, che hanno chiesto e ottenuto l’arrivo degli ispettori scolastici. 

Una decisione che di certo non farà felici quanti, proprio in quei giorni, avevano programmato la partenza per le tanto agognate vacanze estive. 

Sicuramente agli alunni del “Leonaro da Vinci” di Niscemi è andata meglio rispetto ai protagonisti della commedia di Paolo Genovese del 2010 “Immaturi“, nella quale un gruppo di ex liceali era costretto a ripetere, dopo molti anni, gli esami di maturità poiché un membro della commissione dell’epoca era risultato sprovvisto dei titoli necessari.

Commenti