Scuole catanesi al gelo, niente riscaldamento né acqua calda al De Felice: “È una situazione inaccettabile”

Scuole catanesi al gelo, niente riscaldamento né acqua calda al De Felice: “È una situazione inaccettabile”

CATANIA – Freddo,freddo e ancora freddo. È questo il problema principale che si è abbattuto negli ultimi giorni in gran parte d’Italia mettendo in ginocchio una città come Catania abituata di certo a condizioni climatiche ben più agevoli.

Tra i tanti disagi creati negli ultimi giorni si è aggiunto il problema inerente al riscaldamento all’interno delle scuole. Sono molti, infatti, gli istituti che, dopo il rientro dalle vacanze avvenuto ieri, hanno dovuto avere a che fare con il freddo sia dentro che fuori dall’aula.

Situazioni particolari sono state registrate all’interno dell‘Istituto Superiore De Felice dove gli studenti hanno denunciato l’eccessivo freddo presente all’interno della struttura scolastica.

“È una situazione inaccettabile! – afferma Sonia Bondici, rappresentante dell’istituto De Felice -. Il problema non riguarda soltanto le aule ma anche tutti gli altri spazi presenti all’interno dell’istituto lasciati totalmente al freddo ed al gelo”.

“Non mi sembra normale – continua – che gli alunni debbano stare con il giubbotto mentre seguono la lezione. Bisogna fare qualcosa. Oltre al freddo dobbiamo convivere anche con la totale mancanza di acqua calda nei bagni, un disagio che va avanti da moltissimo tempo”.

“Abbiamo avuto un incontro con il nostro preside che comunque sta cercando di aiutarci. Ci sono altri istituti catanesi, come il Polivalente, il Gemmellaro o il Turrisi Colonna, ma anche la Riccardo da Lentini, che stanno affrontando i nostri stessi disagi. Penso che organizzare una protesta insieme alle altre scuole – ha concluso – possa rappresentare il modo migliore per far sentire la nostra voce”.

Commenti