Ponte di Ferragosto: la Sicilia tra le mete più ambite

Ponte di Ferragosto: la Sicilia tra le mete più ambite

AGRIGENTO – I turisti hanno preso d’assalto la Valle dei Templi durante il ponte di Ferragosto. Tuttavia si sono riscontrati dei problemi dovuti alla biglietteria incompleta di Porta Quinta, nuova area di parcheggio custodito, ed al mancato collegamento tra le due aree archeologiche, problemi che si sono concretizzati nel parcheggio “selvaggio” sui marciapiedi. Entro un anno la situazione dovrebbe migliorare con un servizio di bus-navetta che porterà i turisti a visitare il Tempio di Demetra o la casa natia di Pirandello.

SIRACUSA – I turisti sono rimasti affascinati dall’Anfiteatro romano, dall’Ara di Ierone e dalla Latomia di Santa Venera, aperta al pubblico da poco dopo 30 anni di chiusura. Ma il vero successo sono state le monete esposte al Museo Paolo Orsi, che presto verrà rinnovato ed ingrandito. Inoltre, Siracusa è stata la prima città in Italia in cui sono stati installati dei totem multimediali che fungono da guida turistica ed inoltre permettono anche di scattare delle foto e condividerle sui social network.

mosaici Piazza armerina(2)

PIAZZA ARMERINA – Il Palio dei Normanni, nato per rendere omaggio al vessillo donato da Papa Niccolò II a Ruggero nella guerra contro i Saraceni, e la festa della patrona della città hanno attirato a Piazza Armerina, turisti che hanno anche visitato la Villa del Casale. Ma anche Aidone, grazie al Museo, al Parco archeologico di Morgantina  ha registrato un’affluenza notevole che ha evitato l’imminente chiusura dei siti archeologici.

Commenti