Milo capitale del “friscalettu” siciliano

Milo capitale del “friscalettu” siciliano

Milo – Da ​ ​​oggi Milo sarà la capitale del Friscalettu siciliano grazie al workshop ideato dal Comune e che avrà come protagonista Carmelo Salemi, clarinettista, polistrumentista e tra i più brillanti esecutori di questo allegro strumento. La manifestazione, in programma fino a giovedì 30 aprile, è un progetto multifunzionale e interattivo – con momenti di studio, laboratorio, lezioni e spettacolo – realizzato con il sostegno dell’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana tramite la Soprintendenza di Catania e curato dalle associazioni culturali Darshan e da Areasud.

Accanto alle lezioni gratuite – per partecipare basta iscriversi telefonando al Comune di Milo 095-955.423 – per chi vuole imparare a costruirsi da solo e a suonare il friscalettu, ci saranno un seminario di approfondimento, una mostra di antichi strumenti popolari e il concerto finale con il maestro Salemi.

Abbiamo voluto – spiega il sindaco di Milo Giuseppe Messinadar vita a questa manifestazione per riscoprire, come comunità, il senso delle tradizioni siciliane. Un patrimonio di saperi da recuperare, condividere e trasmettere ai nostri giovani come valore per il futuro”. ​

unnamed (1)

Oggi la manifestazione prende dunque il via con l’inaugurazione della mostra e con il seminario di studi. Ospiti del sindaco Messina, insieme al maestro Salemi, saranno Maurizio Cuzzocrea (curatore della mostra) e Giuseppe Severini (costruttore di strumenti tradizionali). Da martedì 28 aprile, invece, e fino al 30, il nuovo Museo Virtuale del Vino e della Musica (via Etnea, accanto al Municipio di Milo) si trasformerà in un laboratorio sonoro dove costruire il friscalettu e imparare a suonarlo.

​ A chiusura del corso, giovedì 30 aprile, in programma alle 20.00 il concerto “Folk Revolution” del maestro Salemi al quale potranno partecipare anche gli allievi del corso di Milo.

Commenti