“Ibla Buskers” 2015: alla riscoperta dei quartieri dimenticati

“Ibla Buskers” 2015: alla riscoperta dei quartieri dimenticati

RAGUSA – Angoli dimenticati e luoghi sconosciuti di Ragusa Ibla saranno gli splendidi scenari della XXI edizione di “Ibla Buskers”.

La festa degli artisti di strada che animerà il paese dall’8 all’11 ottobre, si propone infatti di valorizzare i quartieri antichi collocati nella zona sud-ovest della città iblea.

ibla buskers quartiere antico

I visitatori saranno quindi coinvolti, grazie alle performances dei mangiafuoco e alle esibizioni circensi degli artisti di strada, nella riscoperta di zone periferiche di grande interesse culturale e artistico che spesso nemmeno gli autoctoni conoscono. 

Sarà un viaggio che porterà gli spettatori ad esplorare il quartiere arabo e il ghetto ebraico, o ancora “Cava Velardo”, antica cava di pietra alla “Mocarda”. Si tratta di luoghi dotati di una straordinaria attrattiva e di una quasi magica suggestione.

ibla buskers  

L’obiettivo del presidente dell’associazione Edrisi, Francesco Pinna, coinvolto nell’organizzazione della festa, è quello di far in modo che la manifestazione non si dislochi solo nella parte centrale ma coinvolga anche la parte più antica. 

Si tratta quindi di un’occasione per Ragusa Ibla per ottenere una visibilità turistica totale che non riguarda soltanto le tradizionali location del quartiere barocco ma coinvolge anche luoghi impregnati di semplicità e naturalezza. 

 

 

Commenti