Corteo storico nel 444° della battaglia di Lepanto

Corteo storico nel 444° della battaglia di Lepanto

MESSINA – Sono passati 444 anni dal lontano 1571 quando, nelle acque del Mediterraneo a pochi chilometri dalla costa di Lepanto, piccolo comune greco posto all’interno di quello che oggi è il Golfo di Patrasso, si combatté la più cruenta battaglia navale che la storia ricordi e si giocarono le sorti dell’Europa. Fu definito dagli storici moderni uno scontro tra civiltà, quella cristiana, della Lega Santa (Spagna, Venezia, Roma e altri Stati italiani, al comando di don Giovanni d’Austria, 1547-1578) e quella turca (comandata da Mehmet Ali Pascià).

 Da allora il declino Ottomano fu inevitabile e l’Europa fu salva.

Per Messina è il modo di ricordare il suo ruolo primario nelle rotte sin dai tempi più antichi e il Corteo Storico per celebrare lo sbarco di Don Giovanni d’Austria è un modo per sottolineare l’importanza storica di un evento determinante per la storia. 

Per questa ragione domani 28 luglio alle ore 10,00 sarà convocato un tavolo tecnico finalizzato all’organizzazione del Corteo Navale e del Palio d’Agosto per la VII Edizione del 444° Anniversario dello Spettacolare Sbarco di Don Giovanni d’Austria. A convocarlo sarà il Comandante della Capitaneria di Porto di Messina il C. V. Antonino Samiani e l’Associazione Aurora e si terrà nel salone di rappresentanza della Capitaneria di Porto.

Manifesto Lepanto 444 dal 3 al 9 agosto 2015 Stretto di   Messina

I lavori saranno coordinati dal comandante Samiani e dal prof. Vincenzo Caruso, direttore artistico dell’evento. Il Palio e lo Sbarco di Don Giovanni d’Austria si svolgeranno nel pomeriggio di domenica 9 agosto 2015, con partenza dalla Riviera Nord area Grotte e arrivo nel porto turistico “Marina del Nettuno” sito lungo la passeggiata a mare.

Al tavolo tecnico riservato alla componente navale, sono stati invitati i rappresentati delle Unità navali Istituzionali e delle imbarcazioni delle Marinerie di Messina e Catona, che prenderanno parte al Corteo.

Ospite d’onore, il comandante della goletta inglese “Next Wave” che quest’anno rappresenterà la “Nave Reale”, da dove sbarcheranno Don Giovanni e la sua “Armata”.

 Per informazioni relative alle attività culturali svolte in questi anni dall’Associazione Aurora “Messina in Festa sul Mare – Don Giovanni d’Austria a Messina”, consultare il sito www.sullerottedilepanto.it

 

Commenti