Babbo Natale tra leggenda e religione

Babbo Natale tra leggenda e religione

PALERMO – Babbo Natale per molte persone è una leggenda, un prodotto commerciale utile solo al commercio, anche se alcuni cristiani contestano suddetta teoria, dicendo che l’origine è Cristiana.

Secondo la teoria cattolica il vero babbo natale sarebbe San Nicola vescovo di Myra, poiché prima di essere ordinato vescovo s’imbatté in una famiglia nobile e ricca caduta in miseria. Il padre, che si vergognava dello stato di povertà in cui versava, decise di avviare le figlie alla prostituzione. Nicola, nascondendosi, lasciò scivolare dalla finestra dell’abitazione dell’uomo tre palle d’oro, grazie alle quali l’uomo poté far sposare le figlie e risparmiare loro l’onta della prostituzione. Così in Germania diventa Nikolaus e in anglosassone il famoso nome Santa Claus.

Ma per molte persone la sua popolarità risale ad una pubblicità della Coca Cola degli anni ’30, dove viene ritratto un uomo con la barba e il vestito rosso che dona regali portandoli sulla slitta di renne.

Ma meglio non porsi questi dilemmi ed attenderlo come fanno i bambini.

Commenti