Virilità precoce del figlioletto come motivo di vanto: boss palermitano rischia processo

Virilità precoce del figlioletto come motivo di vanto: boss palermitano rischia processo

PALERMO – Una storia che ha dell’incredibile quella accaduta nel capoluogo siciliano: un noto boss palermitano si sarebbe vantato con alcuni dei suoi amici in merito alla “virilità” del figlioletto di soli 4 anni. 

Il bambino, infatti, pare avesse già le prime erezioni, nonostante l’età all’apparenza possa dimostrare altro. Diventava per l’uomo, dunque, un vero e proprio motivo di vanto nei confronti di chi lo conosceva. 

Il padre, infatti, in un’occasione, avrebbe portato il figlio dagli amici per mostrare la sua “virilità” e, in un’altra, in quelli che erano i suoi giri notturni tra le prostitute che frequentano le strade palermitane.

La procura di Palermo ha aperto un fascicolo sul caso, nelle quali emergono le intercettazioni dei due casi di cui abbiamo appena parlato. Per l’uomo c’è il forte rischio che venga processato, ai sensi di quanto afferma la legge italiana.

Commenti