Viagra, Cialis e Levitra: ecco la nuova moda dei ventenni catanesi fra mercato nero e acquisti online

Viagra, Cialis e Levitra: ecco la nuova moda dei ventenni catanesi fra mercato nero e acquisti online

CATANIA – “Metti un viagra nel motore”. Il simpatico spot della Fiat 500 che qualche mese fa tutti vedevamo in tv è servito “da stimolo” a molti giovani catanesi, che lo hanno preso alla lettera.

E così da qualche tempo, a Catania, è caccia alla pillolina blu anche fra i ragazzi. Dalla vertiginosa impennata negli acquisti, in città è stata registrata questa nuova tendenza. Ci sono uomini giovani, anche giovanissimi, che assumono Cialis, Viagra e Levitra.

“La causa di questo fenomeno, secondo noi medici, è legata al radicale cambiamento sociale che stiamo vivendo – dichiara Marco Certo, urologo specialista in disfunzioni erettili all’ospedale Garibaldi del capoluogo etneo -. Sempre più giovani, oggi, non hanno una fidanzata fissa bensì ne cambiano una a sera”. E continua “Ciò, chiaramente, aumenta l’insicurezza in questi ragazzi, che sempre più spesso si rapportano a donne con aspettative molto alte. Un forte impulso, non possiamo negarlo, è stato dato anche dalla rete”.

Ma questi “giovanissimi” un tantino precoci dove acquistano farmaci del genere? Le opzioni sono tre o su internet, o in farmacia oppure gira voce che ci sia un mercato nero il sabato mattina alla fiera come ci spiega lo stesso dottor Certo. 

“È difficilissimo monitorare le dinamiche di acquisto di Viagra, Cialis e Levitra. Ogni sabato mattina, a Catania c’è il mercato nero del farmaco dove si possono acquistare medicinali a prezzi stracciati. Ma il commercio più fiorente – incalza lo specialista – è online. Su internet, i ragazzi forse non sanno, che spesso vengono vendute sostanze fasulle, magari semplici compresse di borotalco che in realtà sono spacciate per farmaci contro la disfunzione erettile”.

Anche dietro i banconi delle farmacie si celano magagne. Questi medicinali richiedono, infatti, la ricetta ma ultimamente sta capitando sempre più spesso che alcuni farmacisti “chiudano gli occhi” assecondando le richieste anche senza alcuna prescrizione.

Ciò che serve sapere, però, è che l’assunzione immotivata di farmaci del genere può provocare seri problemi di salute perché, stando sempre alle dichiarazioni del medico che abbiamo intervistato, contengono sostanze “alternative” che a lungo andare possono essere cancerogene e provocare problemi psicologici e depressivi.

“Noi medici avalliamo le richieste solo di pazienti che presentano concreti problemi di erezione – racconta Nino Rizzo, consigliere dell’Ordine dei medici di Catania -. Ad esempio le persone con il diabete o con disturbi neurologici. A tutti gli altri neghiamo il consenso. Penso altresì, che su questo tema non vi sia un’adeguata informazione e noi dell’Ordine dei Medici ci stiamo attivando per organizzare seminari e incontri di educazione sessuale nelle scuole. I giovani, infatti, devono sapere che il Viagra, ad esempio, può causare danni ai soggetti ipertesi e manifestare forme di retinite pigmentosa”.

E si, perché a quanto pare, proprio il viagra inizialmente era stato brevettato come arma per combattere l’ipertensione polmonare nei neonati e solo dopo si è capito che un effetto collaterale del farmaco aiutava i pazienti affetti da disfunzione erettile.

Commenti