Truffatore professionista arrestato su richiesta della Procura di Termini Imerese

Truffatore professionista arrestato su richiesta della Procura di Termini Imerese

PALERMO –  Il suo mestiere? Truffatore professionista. Ha quarantanove anni e, come nei più comuni clichè, non possiede una fissa dimora.

È lui il falso promotore finanziario che nelle ultime ore è stato arrestato a Palestrina in virtù di un provvedimento emesso dalla procura della Repubblica di Termini Imerese.

L’uomo, infatti, dovrà passare 3 anni in carcere oltre al pagamento della sanzione di 5000 euro.

L’uomo era già noto alle forze dell’ordine per la sua variegata attività. Gli agenti della squadra anticrimine di Frascati monitoravano i suoi spostamenti ormai da mesi. Nel periodo di maggiore “lavoro” l’uomo era riuscito a tessere attorno a se una fitta rete di ignari clienti che accettavano di affidare a lui il proprio danaro, credendo che i tassi di interesse fossero particolarmente favorevoli.

La procedura con la quale agiva il quasi cinquantenne era ben studiata. Inizialmente, alle piccole somme versate faceva, effettivamente, seguire un buon introito finanziario invogliando così i malcapitati a investire somme sempre più grosse. Quando le cifre versate diventavano di rilevante quantità, interrompeva qualsiasi contatto con gli interlocutori, dileguandosi col denaro.

Inoltre, come prima accennato, le truffe avvenivano non soltanto attraverso contatti diretti con la vittima ma anche via internet su tutto il territorio nazionale. In particolare pubblicizzava su un noto sito di aste on line, oggetti di cui non aveva la disponibilità, facendosi accreditare su una carta prepagata le somme per l’acquisto. I prodotti, puntualmente, non arrivavano mai a destinazione. Per evitare di essere scoperto l’uomo utilizzava sempre differenti nickname corrispondenti a registrazioni di altre persone.

Come dire? Un vero genio del crimine. Se solo non fosse che di Arsenio Lupin ne esiste solo uno e non esattamente nella realtà di tutti i giorni.

Commenti