Trapani: sos loculi per migranti morti in mare

Trapani: sos loculi per migranti morti in mare

TRAPANI – È giunta nel molo Roncilio del porto di Trapani la nave Aquarius di Medici senza Frontiere e Sos Mediterranee con a bordo 209 migranti, 50 dei quali bambini, di cui 45 non accompagnati e 6 casi di varicella. A questi vanno, purtroppo, aggiunte anche le salme delle 22 donne vittime del mare. 

Il prefetto di Trapani, Leopoldo Falco, presente all’arrivo dell’imbarcazione, ha evidenziato la mancanza di loculi per la sepoltura dei migranti morti in mare. Nonostante la grande disponibilità mostrata da tutti i comuni della provincia di Trapani, che complessivamente hanno messo a disposizione decine di loculi per le sepolture, le tombe disponibili sono ancora insufficienti.

Alle 22 salme giunte oggi, se ne dovranno aggiungere altre 35 che presto arriveranno da Catania, che fanno parte dei 700 morti nell’ultima strage, in ordine di tempo, avvenuta nel Canale di Sicilia

Commenti