Tragico Capodanno a Ispica. Morta una donna, forse uccisa

Tragico Capodanno a Ispica. Morta una donna, forse uccisa

ISPICA – Mistero sulla morte di una donna di 35 anni originaria di Bronte ma da anni residente ad Ispica. I carabinieri che indagano sulla vicenda non hanno voluto finora rivelarne l’identità.

La donna è stata trovata morta dal marito all’interno dell’abitazione. Aveva in testa una sacco di plastica utilizzato per i rifiuti.

Le piste seguite sono quelle dell’omicidio e del suicidio, ma questa seconda ipotesi non convince troppo gli investigatori. La donna, come stabilito dal medico legale, è morta per soffocamento.

Insieme con il marito lavorava in un negozio di frutta e verdura. Il marito è stato interrogato dai carabinieri e, a quanto risulta, ha detto di non sapersi spiegare l’accaduto. I due avevano un figlio.

Ieri sera marito e moglie dovevano recarsi a casa di parenti per festeggiare il Capodanno. Ma all’ultimo momento la donna ha preferito restare da sola a casa. Quando è rientrato, poco dopo la mezzanotte, il marito l’ha trovata su una sedia con il sacchetto per l’immondizia in testa. La donna era già morta e a nulla è servito il comunque immediato arrivo di un’ambulanza.

Commenti