Succede a Palermo e provincia: 28 maggio MATTINA

Succede a Palermo e provincia: 28 maggio MATTINA

PALERMO – Ecco le operazioni condotte dai carabinieri a Palermo e provincia.

  • Ieri i carabinieri delle stazioni e del nucleo operativo della compagnia carabinieri di Lercara Friddi, con il supporto del nucleo cinofili di Palermo Villagrazia e del 9° Elinucleo carabinieri, hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio, finalizzato al contrasto dello spaccio e del consumo delle sostanze stupefacenti. Nel corso dell’attività sono state svolte numerose perquisizioni personali e domiciliari, durante le quali sono state denunciate in stato di libertà all’autorità giudiziaria cinque persone, mentre alle prefetture di Palermo e Caltanissetta sono stati segnalati in quattro per aver violato l’art.75 del DPR 309/90. Durante una perquisizione domiciliare, inoltre, è stata ritrovata una coltivazione indoor, alimentata tramite un allaccio abusivo alla rete elettrica, con 55 piante di marijuana, lampade alogene, ventilatori e strumenti per il confezionamento e un panetto di hashish del peso di 65 grammi. E’ scattato l’arresto per Antonino Ganci, 20enne Lercarese, volto noto agli operanti. Per lui i capi d’accusa sono: coltivazione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e furto aggravato. L’Autorità Giudiziaria ha disposto gli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo.
    Immagine

  • I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile e della stazione di Monreale hanno arrestato Lorenzo Belladonna, 22enne palermitano, volto noto alle forze dell’ordine con l’accusa di detenzione per spaccio di sostanza stupefacente. I carabinieri sospettando che il giovane potesse detenere sostanza stupefacente all’interno della propria abitazione di Partinico, hanno proceduto ad una perquisizione domiciliare a seguito della quale hanno trovato 72 dosi di marijuana per un totale di circa 60 grammi, una busta contenente circa 9 grammi della stessa sostanza e un bilancino di precisione. L’autorità giudiziaria ha disposto gli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo. Ieri, dopo la convalida, è stato disposto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.
Lorenzo Belladonna

Lorenzo Belladonna, 22 anni

Commenti