Succede a Messina e provincia: 19 maggio POMERIGGIO

Succede a Messina e provincia: 19 maggio POMERIGGIO

MESSINA – Ecco i fatti di cronaca più importanti di questo pomeriggio a Messina e provincia.

  •  Sono stati arrestati due messinesi mentre scavalcavano una recinzione e tentavano la fuga dopo aver rubato 350 chili di limoni a Roccalumera. I due avevano lasciato l’auto nei pressi di un terreno agricolo, il che ha insospettito i militari. Ha avuto subito inizio la perlustrazione del luogo. Dopo aver visto i due fuggiaschi l’inseguimento è stato breve e i due messinesi sono stati bloccati. Giovanni Famulari, 28 anni, e il fratello Francesco Famulari, 25 anni, erano già noti alle forze dell’ordine e dopo aver rubato circa 350 chili di limoni, è stato convalidato il loro arresto.

 

  • A garantire la sicurezza in occasione del G7, ci penseranno Athos e Aszkor, due cani carabiniere di razza Pastore Tedesco specializzati nella ricerca di armi e materiale esplodente in forza al Nucleo Cinofili Carabinieri di Nicolosi. Athos nella sua breve carriera si è distinto in numerose operazioni di servizio, nel corso delle quali con il suo infallibile fiuto, ha consentito, tra l’altro, il rinvenimento di armi e munizioni abilmente occultate, come avvenuto nel marzo scorso sulle pendici dell’Etna, quando ha rinvenuto 2 pistole, un fucile e una trentina di munizioni. Insieme al suo collega Aszkor sono ora chiamati a contribuire a garantire la sicurezza dei “grandi della terra” e dei cittadini di Taormina. Oltre a operare quotidianamente in attività di servizio, partecipano ai programmi sulla “Legalità” che l’Arma dei Carabinieri conduce con le scuole di ogni ordine e grado anche attraverso dimostrazioni cinofile, sempre apprezzate dai giovani studenti. 

Commenti