Succede a Catania e provincia: 5 gennaio MATTINA

Succede a Catania e provincia: 5 gennaio MATTINA

CATANIA – Polizia e carabinieri: ecco i fatti di cronaca più importanti di Catania e provincia.

  •  Nella giornata di ieri, in ottemperanza alle disposizioni del questore, personale del commissariato Borgo-Ognina ha effettuato controlli straordinari nei comuni di Misterbianco e Motta Sant’Anastasia mirati alla tutela dell’ambiente e al rispetto della normativa vigente in materia di autorizzazioni amministrative. Particolare rilievo assume il controllo nella ditta “Autosoccorso F.lli Chiechio” di Misterbianco dove è stata riscontrata la mancanza del registro di carico e scarico dei rifiuti speciali. Dunque, il titolare è stato sanzionato ai sensi dell’art. 190 comma 1° del D.L.vo n° 152/06 punito dall’art. 258 comma 3° del medesimo D.L.vo che prevede la sanzione pecuniaria di euro 4.133. Successivamente, il controllo è stato esteso anche a Motta Sant’Anastasia in S.P. 12 contrada Bovara dove la Ditta Chiechio ha adibito un terreno agricolo di circa 13.000 mq a deposito di veicoli e mezzi, collegando questa attività al citato autosoccorso e, a tal riguardo, il responsabile non ha esibito alcuna autorizzazione per tale utilizzo. Gli atti relativi a questo intervento sono stati trasmessi anche al comando dei vigili urbani del comune interessato e alla locale Prefettura, in quanto l’autosoccorso ha l’autorizzazione per la custodia e trasporto dei veicoli sottoposti a sequestro amministrativo (fermi amministrativi, sequestri per mancanza di assicurazioni e simili). Attesa la specificità della materia, il controllo è stato effettuato unitamente alla locale polizia provinciale.
  • I carabinieri della compagnia di Catania Piazza Dante hanno arrestato il 19enne catanese, Natale Farina, poiché responsabile di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Sono stati gli uomini del nucleo operativo ieri sera ad osservarlo da lontano mentre vendeva droga ad alcuni clienti in via Maria Gianni a pochi passi dal Campo Scuola. I militari hanno pazientemente aspettato il momento opportuno per intervenire e bloccarlo proprio mentre cedeva l’ennesima dose all’assuntore di turno. Oltre ad avere con sé circa 100 euro, tutti in banconote di piccolo taglio, gli operanti hanno rinvenuto 24 dosi di marijuana celate all’interno di una vecchia grondaia posizionata ad una cinquantina di metri dal luogo dello spaccio. La droga ed il denaro sono stati sequestrati mentre l’arrestato, in attesa della direttissima, è stato relegato agli arresti domiciliari.

  • I carabinieri della tenenza di Mascalucia hanno arrestato un 21enne del posto, Anthony Proietto, in esecuzione di una misura cautelare in carcere emessa dalla corte di appello di Messina. Già sottoposto agli arresti domiciliari, è stato più volte sorpreso dai militari in evidente inadempienza della misura detentiva, poiché trovato nella propria abitazione anche in compagnia di altri pregiudicati. L’autorità giudiziaria ne hanno ordinato l’arresto ed è stato portato nel carcere di Catania Piazza Lanza.
    Anthony Proietto

    Anthony Proietto

  • I carabinieri della compagnia di Acireale hanno arrestato un 40enne del posto, Sebastiano Urso,  in esecuzione di un ordine emesso dall’ufficio esecuzioni della corte di appello di Catania. L’uomo è stato condannato dai giudici d’appello ad anni 4 e mesi 4 di reclusione per maltrattamenti in famiglia, lesioni e sequestro di persona, reati commessi ad Acireale nel 2009. Il reo, assolte le formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Catania Piazza Lanza.

      

Sebastiano Urso

Sebastiano Urso

Commenti