Succede a Catania e provincia: 30 maggio POMERIGGIO

Succede a Catania e provincia: 30 maggio POMERIGGIO

CATANIA – Ecco le operazioni più importanti condotte questo pomeriggio dai carabinieri a Catania e provincia.

  • I carabinieri di Mascalucia hanno arrestato Andrea Vito Fichera, 21enne del luogo, su ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Catania. Il giovane, già sottoposto agli arresti domiciliari dal 21 aprile scorso poiché ritenuto responsabile di furto di energia elettrica, in più circostanze ha disatteso i vincoli restrittivi. Così, su segnalazione dei carabinieri, l’Autorità Giudiziaria ha emesso il provvedimento di aggravamento della misura restrittiva. Il 21enne dovrà scontare la pena residua di 2 anni e 10 mesi di reclusione ed è stato associato nel carcere di Piazza Lanza. 
Andrea Vito Fichera (21), arrestato per furto di energia elettrica

Andrea Vito Fichera (21), arrestato per furto di energia elettrica

  • I carabinieri di Zafferana Etnea hanno denunciato alla Procura della Repubblica un 32enne catanese, già gravato da pregiudizi penali, per ricettazione. I militari, a conclusione di un’ininterrotta attività investigativa intrapresa a seguito di un furto in una villetta di villeggiatura perpetrato 15 giorni fa, hanno operato una perquisizione domiciliare nell’abitazione dell’uomo rinvenendo, occultati nel sottoscala e nel garage, uno scuotitore elettrico per raccolta delle olive, una idropulitrice, un bio-trituratore, una morsa da banco, un decespugliatore, una elettropompa da irrigazione, 100 m. di tubo per irrigazione, 100 m. di filo elettrico, uno scaldabagno, un frullatore elettrico, uno spremiagrumi, un estrattore per alimenti elettrico, una cassetta di attrezzi e molteplici attrezzature varie per giardinaggio e agricoltura, tutto materiale rubato nella villetta. La refurtiva, per un valore di oltre 10.000 euro, è stata restituita al legittimo proprietario. 

refurtiva Zafferana Etnea

Commenti