Succede a Catania e provincia: 21 aprile MATTINA

Succede a Catania e provincia: 21 aprile MATTINA

CATANIA – Ecco le operazioni più importanti condotte oggi dai carabinieri e dalla polizia a Catania e provincia.

  • Una pattuglia dei carabinieri ha pizzicato il catanese Giovanni Arena, 26 anni, mentre passeggiava per il Villaggio Ippocampo in evidente violazione della misura restrittiva che lo voleva relegato agli arresti domiciliari. Arena l’8 aprile scorso era stato arrestato quale componente della banda specializzata nelle spaccate. L’arrestato, in attesa della direttissima, è stato rinchiuso in camera dei sicurezza.
Giovanni Arena

Giovanni Arena

  • I carabinieri hanno arrestato nella flagranza due 19enni di Motta Sant’Anastasia, poiché ritenuti responsabili di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Non è una casualità che due giovani incensurati e in cerca di lavoro possano liberamente spacciare cocaina e marijuana nella zona “A” del Villaggio Sant’Agata senza il benestare del clan di riferimento della zona.  Gli uomini del nucleo operativo, dopo averne censito le numerose cessioni ai  consumatori li hanno dovuti inseguire, bloccare e perquisire trovando 100 grammi di marijuana e  5 grammi di cocaina, già dosate e pronte allo smercio, nonché 160 euro in contanti, incassati dalla precedente vendita degli stupefacenti. La droga e il denaro sono stati sequestrati mentre gli arrestati attenderanno il giudizio per direttissima agli arresti domiciliari.

sequestro

  • I carabinieri di Aci Catena hanno arrestato nella flagranza il 63enne Antonino Mario Battiato poiché ritenuto responsabile di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. I militari lo hanno seguito in auto dal suo negozio di elettrodomestici di Via Finocchiari da dove poco prima era uscito con una busta di plastica in mano,  fino in Via Chiarenza dove il reo è sceso dalla sua Lancia Y per depositarla dietro dei garage. I militari intervenuti immediatamente l’hanno bloccato verificando il contenuto della busta  – 500 grammi di marijuana –  e perquisendo l’autovettura hanno rinvenuto, nascosti sotto il tappetino lato guida, 700 euro in contanti. Estendendo la perquisizione al negozio i carabinieri hanno scovato tre bilancini di precisione e vario materiale utilizzato per confezionare la droga. L’arrestato, in attesa del giudizio per direttissima, è stato trattenuto in camera di sicurezza.

    Antonino Mario Battiato

    Antonino Mario Battiato

    sequestro 2

  • Al viale Mario Rapisardi, il personale della sezionale di Nesima, nel quadro di mirati servizi di Controllo del Territorio volti a contrastare i reati in materia di armi e stupefacenti, ha fermato e arrestato il pregiudicato catanese Rosario Giordano, 50 anni, per violazione degli obblighi della sorveglianza speciale in quanto era alla guida di un veicolo pur senza patente, revocata per mancanza dei requisiti morali. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato ristretto nelle camere di sicurezza della Questura in attesa del rito per direttissima e per la convalida dell’arresto.

  • Il personale del Commissariato di Nesima, nel quadro dei servizi straordinari predisposti per contrastare efficacemente i reati contro il patrimonio, gli illeciti al C.d.S. nonché i delitti in materia di armi e stupefacenti, ha effettuato un mirato servizio di controllo del territorio, con posti di controllo e pattugliamento dei quartieri ad alta densità criminale. Nel corso del servizio sono state identificate 13 persone, controllati 2 veicoli, effettuato 1 posto di controllo, elevato 1 verbale al C.d.S. (per guida con patente revocata), controllati 4 esercizi commerciali, arrestata una persona e denunciata allo stato libero un’altra persona per inosservanza degli obblighi di presentazione alla Polizia.

 

Commenti