Succede a Catania e provincia: 13 febbraio MATTINA

Succede a Catania e provincia: 13 febbraio MATTINA

CATANIA – Polizia e carabinieri: ecco i fatti di cronaca più importanti di Catania e provincia.

  • Personale della squadra di polizia giudiziaria del commissariato centrale, nel primo pomeriggio di sabato, ha individuato e arrestato Vasilica Caldararu, 30enne rumeno, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, domiciliato a Catania, in esecuzione dell’ordinanza con la quale il gip nel tribunale di Ragusa sostituisce la misura degli arresti domiciliari con la custodia cautelare in carcere. Il prevenuto, dopo le formalità di rito è stato portato nella casa circondariale Piazza Lanza di Catania a disposizione della competente a.g.
    Vasilica Caldararu

    Vasilica Caldararu

  • Personale della Polizia di Stato ha arrestato Francesco Centauro, 52enne pregiudicato, responsabile del reato di detenzione ai fini dello spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina. Nella serata di sabato, a seguito di perquisizione domiciliare eseguita dal personale della sezione “Contrasto al Crimine Diffuso” nella sua abitazione, pregiudicato per reati specifici in materia di stupefacenti, ubicata nel rione di San Cristoforo, sono stati rinvenuti: un involucro di plastica trasparente, con l’apice annodato, contenente complessivi 25 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina, un involucro di plastica bianca con l’apice termosaldato, contenente cocaina per un peso di grammi 2, già pronto per la vendita, un bilancino di precisione e materiale utile al confezionamento della stessa. Espletate le formalità di rito, è stato portato alla casa circondariale Piazza Lanza di Catania a disposizione dell’a.g.

Centauro Francesco classe 1965

  •  I carabinieri della compagnia di Catania Piazza Dante hanno arrestato il 24enne catanese, Giuseppe Ipocovana, per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. I militari del nucleo operativo ieri pomeriggio hanno deciso di fare irruzione nell’abitazione del giovane, ubicata nel popoloso quartiere di Picanello, dopo aver notato un eccessivo viavai di persone. La successiva perquisizione domiciliare ha consentito il ritrovamento e sequestro di 150 grammi di marijuana, suddivisa tra dosi già pronte e droga sfusa, un bilancino di precisione; ovvero vario materiale utilizzato per confezionare lo stupefacente. L’arrestato, in attesa del giudizio per direttissima, è stato relegato agli arresti domiciliari.


Giuseppe IpocovanaIMG-20170212-WA0000

  • I carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Catania hanno arrestato il 39enne catanese, Carmelo Giaquinta, per spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. E’ accaduto la scorsa notte in viale Biagio Pecorino, dove i militari della squadra “Lupi”, durante un servizio anticrimine nel quartiere Librino, notando da lontano un eccessivo viavai di persone sotto i portici di uno dei palazzi nella zona, sono intervenuti nel preciso istante in cui l’uomo ha ceduto una dose ad un cliente. Bloccato e perquisito, è stato trovato in possesso di 16 dosi di marijuana e di € 50 incassati dalla precedente vendita dello stupefacente. La droga e il denaro sono stati sequestrati mentre l’arrestato, in attesa della direttissima, è stato relegato agli arresti domiciliari.

    Carmelo Giaquinta

    Carmelo Giaquinta

  • I carabinieri della stazione di Aci Castello hanno arrestato il 43enne misterbianchese, Domenico De Simone, in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dal tribunale di Ragusa. L’uomo dovrà scontare la pena di anni 1, mesi 3 e giorni 13 di reclusione, poiché ritenuto dai giudici colpevole di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, reato commesso a Comiso il 20 maggio 2015. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato portato al carcere di Catania Piazza Lanza.

      

Domenico De Simone

Domenico De Simone

Commenti