Succede a Catania e provincia: 1 marzo MATTINA

Succede a Catania e provincia: 1 marzo MATTINA

CATANIA – Ecco le operazioni condotte da polizia e carabinieri a Catania e provincia

  • Ieri sera, gli agenti del commissariato di Librino hanno arrestato 4 persone, tra cui un minore, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in modo continuato e in concorso tra loro. Nello specifico, inizialmente nel pomeriggio sono stati beccati diversi soggetti che, a piedi o in auto, sono andati nella ormai nota “piazza” di spaccio del Viale San Teodoro 7, trovando addosso ad essi modiche quantità di marijuana, per le quali ciascuno verrà segnalato alla Prefettura; una volta compreso, anche ad esito di un servizio di osservazione, il modus operandi dei soggetti attivi nella suddetta piazza di spaccio, poi identificati. Dopo aver chiuso tutte le possibili vie di fuga, i poliziotti hanno bloccato nell’androne del palazzo tre dei delinquenti, precisamente Emanuele Giuseppe Isola, con ruolo di vedetta, catanese ventisettenne, già condannato per reati specifici, un minore, con ruolo di vedetta, e Michael Pasqualino, catanese 24enne, con ruolo principale di vedetta, con precedenti di polizia specifici. Tutti e tre insistentemente con urla e gesti allertavano il pusher dell’arrivo della Polizia. Ad esito delle perquisizioni personali, addosso a Pasqualino sono stati ritrovati 426 euro sequestrati perché possibile guadagno dell’attività di spaccio. Il pusher, poi identificato in Italo Agatino Formosa, catanese 25enne, con precedenti specifici, tentava una disperata corsa per guadagnarsi la fuga, ma vedendo chiuse tutte le possibili vie di uscita, è stato bloccato e arrestato. Addosso a quest’ultimo è stato un sacchetto con 9 dosi di marijuana, confezionate in carta stagnola come quelle sequestrate in precedenza agli assuntori, nonché la somma di euro 235, anch’essa sequestrata quale provento dell’attività di spaccio. Condotti in commissariato, sono stati tutti arrestati per detenzione ai fini di spaccio in concorso e su disposizione del pm di turno, i tre maggiorenni sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, mentre il minore su disposizione del pm di turno della Procura dei Minori, è stato portato nella Comunità di prima Accoglienza di via Franchetti.
Emanuele Giuseppe Isola, 27 anni

Emanuele Giuseppe Isola, 27 anni

 

Michael Pasqualino, 24 anni

Michael Pasqualino, 24 anni

 

Italo Agatino Formosa, 25 anni

Italo Agatino Formosa, 25 anni

  • Gli agenti della Polizia di Stato ha tratto in arresto Alfio Giuseppe Maggiore 29 anni pregiudicato, responsabile del reato di detenzione ai fini dello spaccio di cocaina. Nel corso di perquisizione domiciliare, eseguita da personale della Sezione “Contrasto al Crimine Diffuso” della Squadra Mobile, nella casa di Maggiore,che si trova nel rione San Giorgio, sono stati rinvenuti e sequestrati due involucri contenenti cocaina per un peso complessivo di grammi 220 circa, ma anche due bilancini di precisione. Espletate le formalità di rito, Maggiore è stato portato nel carcere di Catania “Piazza Lanza” a disposizione dell’A.G.
  • Alfio Giuseppe Maggiore, 29 anni

    Alfio Giuseppe Maggiore, 29 anni

  • I carabinieri di Catania hanno arrestato in flagranza di reato Filippo Coniglio, 50 anni, catanese, in quanto responsabile di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. Concludendo un servizio antidroga nel quartiere di San Cristoforo i militari la scorsa notte hanno fatto irruzione in casa dello spacciatore ritrovando e sequestrando circa 10 chili di marijuana, per un valore al dettaglio vicino ai 100 mila euro, rinchiusa in tre buste di plastica. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Catania in piazza Lanza.
    CONIGLIO FILIPPO  droga coniglio

  • I carabinieri di Catania hanno arrestato in flagranza di reato Francesco Arena, 23 anni, Luigi Cunsolo, 35 anni, (rispettivamente a sx e a dx nelle foto sotto), e un 19enne, tutti catanesi, in quanto responsabili di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. La scorsa notte i militari, durante un servizio antidroga nel quartiere di Librino, hanno sorpreso i tre pusher mentre vendevano droga in viale Nitta a un numero considerevole di “clienti”. Una volta bloccati e perquisiti sono stati trovati in possesso di 60 grammi di marijuana e 3 grammi di cocaina, già suddivise in dosi, e di 130 euro in contanti, incassati dalla precedente vendita degli stupefacenti. La droga e il denaro sono stati sequestrati mentre gli arrestati, in attesa del rito per direttissima, sono stati posti agli arresti domiciliari

    ARENA FRANCESCO  CUNSOLO LUIGI

  • I carabinieri di Acireale hanno arrestato un marocchino di 40 anni destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare emessa nei primi giorni dello scorso mese di febbraio dal G.I.P. del tribunale di Catania. Il provvedimento scaturisce dalle indagini condotte dai militari acesi a seguito della denuncia presentata dalla moglie e dalla figlia dell’indagato, le quali raccontavano delle violenze subite dal 2014 al 2017 per mano dell’uomo che, in più occasioni, le aveva picchiate e costrette a ricorrere alle cure dei medici dell’ospedale di Acireale. Uno dei tanti episodi narrati che colpì la sensibilità dei militari fu il racconto dell’allora figlia minorenne che fu costretta dal padre a prendere marito, contro la sua volontà, nella terra natia. Tutto questo ha convinto il giudice a ordinarne la cattura, avvenuta la scorsa notte all’aeroporto di Catania, appena questo è sceso dall’aereo che lo riportava nel capoluogo etneo da Casablanca, dopo un viaggio in Marocco. L’arrestato, una volta assolte le formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Catania in piazza Lanza.

Commenti