Succede a Catania e provincia: 23 settembre MATTINA

Succede a Catania e provincia: 23 settembre MATTINA

CATANIA – Ecco le operazioni più importanti condotte dai carabinieri a Catania e provincia:

  • I carabinieri di Catania piazza Verga hanno arrestato Mario Salvatore Miraglia, 23enne catanese, per furto aggravato. Ieri sera una pattuglia, su richiesta da parte della vittima che ha telefonato al 112 segnalando il furto della propria bicicletta elettrica, è intervenuta in via Ingegnere dove ha bloccato il 23enne mentre provava a scappare proprio a bordo della bici. I militari hanno accertato che il ladro, poco prima, aveva rubato la bicicletta all’interno di un condominio in quella via, dopo aver forzato il cancello d’ingresso. La bici “Lombardo” dal valore di 1250 euro è stata restituita al proprietario. Per l’arrestato sono stati disposti gli domiciliari in attesa di giudizio per direttissima;
    Mario Salvatore Miraglia, 23enne
    Mario Salvatore Miraglia, 23enne

  • I carabinieri della tenenza di Misterbianco hanno arrestato un 27enne del luogo, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I carabinieri da alcuni giorni tenevano sotto controllo l’abitazione dell’uomo notando un movimento anomalo di persone in orari inconsueti della giornata. La notte scorsa i militari hanno perquisito l’appartamento del 27enne, sequestrando 30 grammi di cocaina, nascosta abilmente in cucina, già suddivisa in 100 dosi pronte per lo smercio, la somma in contanti di 1900 euro, ritenuta guadagno dell’attività di spaccio, un bilancino di precisione e vario materiale utilizzato per il confezionamento della droga. Per l’arrestato sono stati disposti gli domiciliari in attesa di giudizio per direttissima;
    droga misterb
  • I carabinieri di Fiumefreddo di Sicilia insieme ai colleghi del nucleo cinofili di Nicolosi hanno arrestato un 36enne e un 43enne del luogo, per coltivazione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, dopo una breve investigazione finalizzata a contrastare il fenomeno dello spaccio nel centro cittadino, hanno perquisito la casa dei due e grazie al fiuto del cane “Ivan” hanno trovato, tra la vegetazione del giardino, due piante di cannabis indica, dell’altezza media di 2 metri circa, che sono state sequestrate.
    piante

Commenti