“Stai zitta o butto in mare i tuoi figli”, la minaccia di uno scafista ad una donna sul barcone: quattro arresti

“Stai zitta o butto in mare i tuoi figli”, la minaccia di uno scafista ad una donna sul barcone: quattro arresti

RAGUSA – La polizia di Stato di Ragusa ha fermato 4 scafisti ritenuti alla guida dei quattro gommoni, con a bordo complessivamente 453 i migranti, tra cui 13 minorenni, soccorsi da nave Diciotti della guardia costiera arrivata ieri nel porto di Pozzallo.

mobile in banchina 2 copia

Alcuni di loro sono stati ricoverati in ospedale: 4 donne in stato di gravidanza, 3 uomini con traumi agli arti, un altro con sospetta malaria e due donne per disidratazione.

Tra le donne sbarcate, sentite dalla squadra mobile della Questura, una ha raccontato di essere stata fortemente minacciata da uno degli scafisti: aveva chiesto dell’acqua per i suoi due figli piccoli e l’uomo le ha intimato di stare “ferma e zitta” perché, altrimenti, “avrebbe buttato in mare” i bambini.

Commenti