Siracusa, progetto Amp “premia” 13 giovani disabili

Siracusa, progetto Amp “premia” 13 giovani disabili

SIRACUSA – Si è concluso nella sede dell’Area Marina Protetta del Plemmirio il progetto DiveActive che ha offerto l’opportunità a tredici giovani diversamente abili di ottenere la qualifica di operatore turistico e guida subacquea. Lorenzo Mari, direttore di DiveActive, e Salvo Iacona, collaboratore del progetto, hanno consegnato gli attestati ai giovani partecipanti alla presenza del direttore dell’Amp del Plemmirio Rosalba Rizza.

Il progetto DiveActive, ideato da Life Onlus e Studio Intersviluppo e finanziato a valere sul PO FSE Sicilia 2007-2013 attraverso l’avviso 1/2011, ha visto il coinvolgimento di una partnership ampia e diversificata (l’Associazione Life Onlus, la Società Cooperativa Sociale Nikes, l’ISIS – Istituto Statale Istruzione Superiore Politecnico del Mare “Duca degli Abruzzi”, la Handicapped Scuba Association e l’Area Marina Protetta del Plemmirio).

Nel corso dell’incontro sono stati proiettati due filmati dell’Amp del Plemmirio sul mondo della disabilità ( “Liberi di Volare” e “In fondo non ci sono confini” ) in cui alcuni sportivi disabili raccontano il loro rapporto con il mare, tra cui Benedetta Spampinato, sub ipovedente dalla nascita che, nel 2006, ha battuto il record mondiale di immersione ad aria raggiungendo la profondità di -41 metri, proprio nelle acque del Plemmirio. Presente tra gli altri anche Carmelo La Rocca istruttore di Benedetta e responsabile per la Sicilia orientale per i programmi di addestramento HSA (Handicapped Scuba Association).

Questi i giovani diversamente abili che hanno ottenuto la qualifica: Agata Gentile, Alessandro Collovà, Anna Messina, Benedetta Spampinato, Carmelo Barcella, Domenico Napoli, Enza Armao, Giacomo Ciliberto, Lucia Barbera, Massimo Di Mauro, Rachele Caridi, Salvatore Di Grazia, Santo Dario Arancio.

Commenti