Sequestrato in acque internazionali il peschereccio “Anna Madre”: chiesti circa 70mila euro per il rilascio

Sequestrato in acque internazionali il peschereccio “Anna Madre”: chiesti circa 70mila euro per il rilascio

MAZARA DEL VALLO – Arriverà l’equipaggio ma non il peschereccio mazarese Anna Madre,  posto sotto sequestro in acque internazionali appena una settimana fa.

I militari tunisini lo hanno infatti trattenuto nell’attesa di ricevere l’ammenda per il rilascio dello stesso, che ammonterebbe a 200 mila dinari, in euro 69 mila. Nell’attesa del dissequestro il peschereccio rimarrà al porto di Sfax, questo quel che si sa a riguardo.

Si aspetta ovviamente speranzosi di riaverlo al più presto. Giampiero Giacalone, uno degli armatori a bordo del mezzo, ripone completa fiducia nei prossimi sviluppi della vicenda che per adesso, sta lasciando col fiato sospeso l’intero equipaggio.

Commenti