Sciopero Ficantieri per cancellazione sito Palermo

Sciopero Ficantieri per cancellazione sito Palermo

PALERMO – “Che ci siano forti interessi a cancellare l’unica grande struttura produttiva  (Cantieri Navali ndr) esistente in città e nell’intera provincia è noto. C’è qualcuno che sogna di trasformare quel sito da officina di produzione in alberghi di lusso, centri commerciali, casinò. È inutile dire che la borghesia mafiosa guarda con interesse a un simile progetto”.

Sono queste le parole del responsabile lavoro di Rifondazione comunista Palermo, Frank Ferlisi che appoggia lo sciopero indetto dalla Fiom Cgil di domani e sabato ai cantieri navali di Palermo. 

A fianco degli operai di Fincantieri ci sarà anche la Rifondazione comunista che sostiene le organizzazioni sindacali in lotta “per la difesa del posto di lavoro, per avere salari adeguati, per investimenti sulla sicurezza, per un futuro di sviluppo del cantiere di Palermo”.

Conclude Ferlisi: “La lotta degli operai di Fincantieri è la lotta di tutta la città di Palermo”.

Commenti