Sciacca, niente laurea? Niente Ape Taxi: la proposta del consiglio comunale

Sciacca, niente laurea? Niente Ape Taxi: la proposta del consiglio comunale

AGRIGENTO – La domanda più frequente in questo periodo di grave crisi economica è una: “Varrà la pena investire denaro e sforzi per il conseguimento di una laurea?”.

Proprio così, sempre più spesso si animano dibattiti, tra sostenitori di tesi varie, circa l’argomento. Il dato che, sino ad ora, è sempre rimasto invariato nel tempo, però, è la differenziazione tra lavori che richiedono un titolo di studi più specifico e quelli per cui non è necessario essere laureati.

Che fare però se per ottenere la licenza per mettersi alla guida di un’Ape Taxi sarà necessario avere una laurea e sapere parlare correttamente le lingue?

Fino a questi giorni infatti, chi voleva portare in giro i turisti per lavoro, poteva tranquillamente avere conseguito solo il diploma di licenza media.

In base ad una recente proposta fatta al consiglio comunale di Sciacca, si vuole proporre un nuovo regolamento. In sintesi, malgrado l’esperienza maturata come autista, un laureato acquista così la precedenza nell’assegnazione delle licenze.

Il consiglio comunale nonostante le contestazioni è deciso ad andare avanti per la sua strada. Quindi ben presto nella città in provincia di Agrigento i turisti verranno portati in giro in Ape Taxi da dottori.

Alla luce di quanto detto ha davvero poco senso frequentare corsi universitari nel nostro paese?

Ai posteri l’ardua sentenza.

Commenti