A Santa Croce volano stracci: lite tra Orazio Fidone e la sorella di Veronica

A Santa Croce volano stracci: lite tra Orazio Fidone e la sorella di Veronica

SANTA CROCE CAMERINA – L’occhio del grande fratello orwelliano spia anche i litigi sulla scena del crimine. Siamo a Santa Croce, proprio vicino al tristemente noto canalone dove il cadavere di Loris venne trovato dal cacciatore Orazio Fidone, e una giornalista Mediaset sta intervistando la sorella di Veronica Panarello, Antonella.

L’intervista viene interrotta dal cacciatore che, in presa diretta, inveisce contro Antonella Panarello attaccandola relativamente alle sue uscite mediatiche. Ma la donna non ha risparmiato pesanti attacchi a Fidone accusandolo di coprire il proprio genero Fausto che, secondo la zia di Loris, sarebbe implicato nella torbida vicenda.

Intanto le indagini della procura di Ragusa stanno proseguendo alacremente e vi sarebbero tre persone sospettate dagli inquirenti come possibili complici di Veronica Panarello in merito all’uccisione di Loris.

Secondo alcune indiscrezioni di stampa la procura sta scandagliando tutte le comunicazioni relative ai social e a Whatsapp per poter delineare l’identità dei complici, in particolar modo nella mezz’ora che Veronica avrebbe trascorso da sola in casa con il figlio.

Le ipotesi sono molteplici. Veronica Panarello potrebbe essere l’unica responsabile ma potrebbe essersi avvalsa di un complice per occultare il cadavere.

Ma un’altra pista condurrebbe a un omicidio compiuto da Veronica con l’ausilio di un complice. Ultima ipotesi è quella che qualcuno abbia costretto la madre ad uccidere il piccolo.

E così Santa Croce dopo l’overdose mediatica di dicembre torna ad essere teatro di un dramma nel dramma a favore di telecamera.

Clicca qui per vedere la lite tra Orazio Fidone e Antonella Panarello

Commenti