San Giovanni Gemini: duplice omicidio e suicidio

San Giovanni Gemini: duplice omicidio e suicidio

SAN GIOVANNI GEMINI – Tre cadaveri sono stati trovati in un’abitazione di san Giovanni Gemini, sono di due donne, Angelina Reina, di 71 anni, della figlia Concetta Troina di 27, e di un uomo, Mirko Lena di 30.

Secondo una prima ricostruzione effettuata dai carabinieri di Cammarata, giunti sul posto, coordinati dal cap. Vincenzo Bulla, si tratterebbe di un duplice omicidio e di un suicidio. Lo confermerebbero i luoghi dei rinvenimento dei cadaveri, al primo piano la ragazza, al secondo, la madre ed un biglietto lasciato dal giovane prima di impiccarsi.

Mirko, al termine di un litigio con la ragazza, con la quale aveva una relazione l’avrebbe uccisa, probabilmente a coltellate: l’arma non è stata al momento rinvenuta. Poi sarebbe salito al primo piano dove avrebbe completato la sua folle opera uccidendo anche la madre della ragazza. Infine, il giovane, evidentemente pentito, ha lasciato un biglietto in cui era scritto che tutto era buio e poi si è impiccato.

Sul posto a coordinare le indagini il sostituto procuratore Antonella Pandolfo.

Santi Sabella

IN AGGIORNAMENTO

Commenti