Ritrovato cadavere di una ragazza di 25 anni in una spiaggia di Messina: escluse violenza e overdose

Ritrovato cadavere di una ragazza di 25 anni in una spiaggia di Messina: escluse violenza e overdose

MESSINA – Proseguono le indagini della polizia dopo il ritrovamento la scorsa notte intorno all’una del cadavere di una ragazza di circa 25 anni sulla spiaggia nel lungomare del Ringo nei pressi dal Circolo del Tennis e della Vela a Messina.

Le cause della morte potranno essere chiarite soltanto dopo l’autopsia che sarà disposta nelle prossime ore dalla Procura di Messina e l’inchiesta è coordinata dal sostituto Stefania La Rosa.

Il ciclista che ha dato l’allarme ha detto di essere stato avvicinato da due giovani, in stato di agitazione, i quali gli hanno chiesto di chiamare aiuto per una loro amica e i due si sono poi dileguati. Si suppone, dunque, che la giovane non fosse sola sulla spiaggia.

I sanitari non hanno potuto far altro che costatare la morte della donna. Non vi sono segni di violenza sul cadavere e si esclude al momento l’ipotesi di un’overdose da stupefacenti.

Solo ulteriori esami potranno chiarire se la ragazza avesse assunto droghe per altra via, come per esempio pasticche. La giovane donna non aveva documenti e si sta lavorando per identificarla. Aveva tre piercing sulla lingua, indossava jeans e una maglietta nera.

Intanto è stata autorizzata la divulgazione dei tratti somatici salienti: corporatura robusta e carnagione chiara statura tra i 160 e i 165 cm. Capelli corti, rasati su entrambe le tempie. 3 piercing: labbro superiore, naso e lingua. Indossava jeans chiari, maglietta nera, scarpe da ginnastica scure.

Chiunque conosceva la giovane donna o potesse dare notizie utili deve rivolgersi al 113.

Commenti