Ripostese grave in ospedale: colpito da un’arma da fuoco

Ripostese grave in ospedale: colpito da un’arma da fuoco

RIPOSTO – Un 43enne pregiudicato di Riposto, Orazio Vincenzo Alfonso, è stato trasferito all’ospedale Santa Marta e Santa Venera di Acireale in codice rosso con una ferita di arma da fuoco.

L’uomo era giunto all’ospedale Sant’Isidoro di Giarre verso le 14 di questo pomeriggio, accompagnato da un uomo di cui non si conoscono le generalità, in condizioni molto gravi. Ora sta lottando tra la vita e la morte.

Nel frattempo i carabinieri di Giarre sono sul posto e stanno indagando per cercare di ricostruire il fatto. L’unica informazione certa che si ha è che il 43enne è stato colpito vicino a casa sua, a Riposto.

I medici, vedendo la ferita d’arma da fuoco hanno subito sporto denuncia ai carabinieri che, non appena le  condizioni fisiche di Alfonso si stabilizzeranno, interrogheranno la vittima.

Intanto si seguono le piste più probabili, tra cui quella di un tentativo di saldare i conti. L’uomo infatti era stato arrestato nell’agosto del 2015 con l’accusa di tentato omicidio nei confronti di un 45enne che aveva colpito alla testa con una mazza.

Intanto i carabinieri hanno scoperto che l’uomo non è in buoni rapporti con il vicino di casa, con cui avrebbe litigato non poche volte. Questa è un’altra delle piste seguite dai carabinieri.

Commenti