Rinvenute ad Avola le carcasse di uno squalo e di una murena

Rinvenute ad Avola le carcasse di uno squalo e di una murena

AVOLA – Sono stati alcuni passanti a dare l’allarme alla capitaneria di porto di Avola per aver trovato le carcasse di uno squalo e di una murena. 

La vicenda è avvenuta precisamente al lungomare Tremoli, vicino la scogliera. Alcuni bagnanti, attirati dal cattivo odore, si sono avvicinati e hanno scoperto uno squalo di circa due metri di lunghezza in avanzato stato di decomposizione e una murena. 

Secondo le ipotesi degli uomini della delegazione di spiaggia e del veterinario chiamato in soccorso, le carcasse dei due predatori erano giacenti sul posto da circa venti giorni. 

Difficile comunque comprendere la dinamica che ha spinto i due animali ad arrivare sino al Lido di Avola ma, si pensa, che il grosso predatore abbia puntato la murena e che si sia spinto sino agli scogli. 

Commenti