Ragusa a luci rosse: dai 20 ai 200 euro a prestazione, sequestrato appartamento in via Schininà. IL VIDEO

Ragusa a luci rosse: dai 20 ai 200 euro a prestazione, sequestrato appartamento in via Schininà. IL VIDEO

RAGUSA –  Ragusa si colora di rosso… Il mestiere più antico del mondo come sempre si rivela il più redditizio, ma salgono così a sei le case della perdizione sequestrate solo nel 2015. 

Questa volta l’appartamento, appartenente ad un quarantasettenne ragusano, si trovava in via Schininà dove vivevano e “lavoravano” due donne sudamericane con regolare permesso di soggiorno rilasciato dalla Spagna. 

L’operazione è stata condotta dagli uomini di polizia della sezione specializzata in criminalità straniera e prostituzione che, dopo le numerose segnalazioni effettuate dai vicini, durante alcuni appostamenti ha riscontrato un continuo via vai di uomini. 

sigilli casa luci rosse 2

Una volta entrati nell’appartamento gli uomini della polizia si sono trovati davanti una casa bene organizzata e ben rifornita con i dovuti attrezzi di lavoro come gel lubrificanti, fruste, cinghie, corpetti sadomaso… Immediata è arrivata da parte della procura la convalida del sequestro dell’immobile, così come convalidato dal G.I.P. 

Durante l’interrogatorio le due giovani brasiliane hanno dichiarato e precisato di non aver ricevuto nessuna intimidazione da parte dell’uomo quarantasettenne, proprietario dell’appartamento, e che si prostituivano liberamente. 

Le modalità di lavoro erano le stesse che sono state riscontrate qualche giorno fa durante il sequestro dell’appartamento in piazza Diaz, sempre a Ragusa, dove i prezzi oscillavano dai 20 ai 200 euro secondo la prestazione richiesta. 

Commenti