Quartiere “Ballarò” di Palermo: sanzioni per un valore superiore ai ventimila euro

Quartiere “Ballarò” di Palermo: sanzioni per un valore superiore ai ventimila euro

PALERMO – Illegalità e abusivismo sono tratti caratterizzanti ormai del quartiere palermitano di “Ballarò”, tanto che, per cercare almeno di limitarli, la questura di Palermo con una certa regolarità esercita controlli su questa zona impregnata di delinquenza.

L’ultimo è stato effettuato proprio ieri e sono state impiegate forze del Commissariato “Oreto-Stazione”, dell’Unità Cinofile, del Reparto Prevenzione Crimine, oltre a personale della Guardia di Finanza, della Polizia Municipale, dell’Enel, dell’ASP e della Rap.

L’episodio più particolare che è emerso dal controllo riguarda uno strano “minimarket” collocato in maniera occulta all’interno di una palazzina fatiscente e dove sono stati trovati cibi in pessimo stato di conservazione (tonno putrido), confezioni di alimenti scadute e confezioni di medicinali.

La struttura, già in passato posta sotto sequestro per inagibilità dal settore “Edilizia Pericolante” del Comune di Palermo, è stata nuovamente sequestrata per le gravi carenze igienico-sanitarie e strutturali. Tra l’altro è stato rilevato che l’esercizio fosse alimentato con due allacci abusivi. Per questo motivo, la titolare del minimarket, una giovane donna ghanese, è stata arrestata.

Ad essere chiusa è stata anche un’attività abusiva di ortofrutta con conseguente sequestro di 150 kg circa di frutta e verdura, donati però alla Missione “San Francesco ai Cappuccini”. 

Le Unità Cinofile hanno inoltre fiutato in via Nunzio Nasi due dosi di hashish e altrettante di cocaina, nascoste tra tavoli, panche e casse di birra vuote.

A completamento del bel quadro di “legalità”, sanzionate anche due attività di somministrazione di cibi e bevande per occupazione abusiva di suolo pubblico e i proprietari di un panificio per mancata comunicazione della variazione strutturale.

In complesso, tra contestazioni per violazioni del Codice della Strada e sequestri, sono state elevate sanzioni per un importo di circa ventiduemila euro.

Speriamo bastino a frenare l’illegalità dilagante in questo caratteristico quartiere di Palermo.

Commenti