Pretendeva benzina gratis: arrestato elemento di un noto clan mafioso

Pretendeva benzina gratis: arrestato elemento di un noto clan mafioso

CATANIA – Ha commesso diversi crimini e per questo i carabinieri, ieri, hanno arrestato Concetto Pitarà, 48 anni.

Concetto Pitarà, 48 anni

Concetto Pitarà, 48 anni 

I militari avevano iniziato delle indagini sulla base di alcune informazioni, secondo le quali un malvivente, già noto alle forze dell’ordine, aveva commesso delle rapine ed estorto benzina ad un distributore. 

Precisamente, il titolare del benzinaio non aveva denunciato una rapina di 200 euro per mano di 4 giovani a bordo di due scooter. Subito dopo l’accaduto, Pitarà si era recato allo stesso distributore chiedendo carburante gratis. Andata a buon fine la prima richiesta, l’uomo ha continuato a fare la richiesta per lungo tempo, fino a quando il titolare del benzinaio non è stato vittima di un’altra rapina nel gennaio del 2015, e a questo punto aveva deciso di utilizzare il distributore automatico. 

Lo scorso 3 ottobre, però, un uomo con il volto coperto è giunto sul posto picchiando e minacciando uno dei dipendenti. Una volta messolo al tappeto, però, ha commesso l’ingenuità di scoprirsi il viso facendosi riconoscere.

Da qui gli investigatori sono arrivati a quello che è il figlio di Rosario, detto “u Furisteri”, elemento di spicco dei “Cursoti milanesi”.

Adesso Concetto Pitarà è rinchiuso nel carcere di Bicocca.

Commenti