Pozzallo: vertice sul completamento del lotto Rosolini-Modica

Pozzallo: vertice sul completamento del lotto Rosolini-Modica

POZZALLO – “È positiva la nostra valutazione su quanto emerso da questa riunione per la quale intendiamo ringraziare il neo assessore regionale delle Infrastrutture e della Mobilità, Luigi Bosco, per la tempestività della convocazione sulla questione del completamento del lotto autostradale Rosolini – Modica, i parlamentari nazionali e regionali presenti nonché i sindaci dei comuni di Modica, Ispica, Scicli e Pozzallo, i vertici del Cas, il rappresentante della Cosige e dell’Anas per la loro partecipazione in una sorta di conferenza di servizio per la quale il sindacato starà a verificare sviluppi e la concretizzazione degli impegni”. Questo è quanto dichiarato dai segretari generali di Cgil, Cisl, Uil (Scifo, Sanzaro, Bandiera) e dai segretari generali di comparto (Cascone, Gallo, Di Dio), in riferimento alla riunione svoltasi stamani a Pozzallo nella sala comunale del distaccamento di polizia locale.

I lavori sul lotto autostradale Rosolini – Modica riprenderanno lunedì 21 agosto. Le interferenze decisive per sbloccare la linea dei lavori sul tracciato sono state risolte, nella fattispecie l’esproprio Moresca, pali dell’Enel e Telecom e quelle con Trenitalia. Il Cas farà confluire nelle casse dell’impresa Co.Si.Ge., nei prossimi giorni, le somme relative al pagamento degli ultimi due SAL per un importo complessivo di dodici milioni di euro nonché la contabilizzazione delle somme dovute all’Impresa per lavori extra per un ammontare di quattro milioni di euro. Inoltre, grazie all’impegno assunto dall’ing. Andrea Lazzarotti, della Co.Si.Ge., una parte delle somme ricevute dal CAS andranno a beneficio e a ristoro delle ditte subappaltatrici.

È del tutto evidente, rilevano i sindacati, che la controversia tra CAS e Co.Si.Ge. rimane in vita per un contenzioso, complesso e articolato, che potrebbe rischiare in futuro di condizionare in modo serio il completamento della struttura viaria e sul quale si lavorerà per appianarlo.

Si è preso, infine, atto dell’impegno dell’assessore Bosco di convocare una conferenza di servizio, tra la fine di agosto e la prima settimana di settembre, con le parti in causa al fine di superare le difficoltà che ancora rimangono in vita e che al momento ostacolano un andamento normale per un efficace proseguo dei lavori da parte dell’impresa appaltante.

Commenti