Pensionato tenta suicidio. E scatta gara di solidarietà

Pensionato tenta suicidio. E scatta gara di solidarietà

RIPOSTO – La difficoltà a pagare i debiti e la scelta di suicidarsi. Ma la storia fortunatamente è finita bene e con un gesto lodevole da parte dei carabinieri.

Il protagonista della vicenda è un pensionato di 75 anni, che a causa di alcune difficoltà economiche aveva deciso di chiedere un prestito. Tuttavia, nel tempo non è riuscito a restituire la somma richiesta, a causa delle spese legate ad alimentari, medicine e tasse. Così, in preda allo sconforto ha inventato alla moglie una scusa e si è diretto al porto di Riposto per farla finita.

La coniuge, avendo capito che c’era qualcosa che non andava ha avvisato subito i carabinieri. Una volta individuato l’uomo sul molo, i militari hanno cercato di dissuaderlo dal suo intento. Dopo essere riusciti a comvincerlo lo hanno portato in caserma, dove gli hanno consegnato degli alimenti e una piccola somma in denaro raccolta da loro con una improvvisata colletta.

Infine, i militari hanno esposto la situazione al sindaco Caragliano, che ha preso nota e cercherà di trovare una soluzione.

Commenti