Paternò, il comune incassa 138 mila euro per la raccolta differenziata

Paternò, il comune incassa 138 mila euro per la raccolta differenziata

PATERNÓ – Buone notizie dal comune di Paternò, che, dopo un anno e mezzo dalla ripresa del servizio, vede premiati i propri sforzi nell’impegno dedicato alla raccolta differenziata porta a porta. 138 mila euro, riferiti al 2014, verranno incassati grazie alla raccolta differenziata della plastica.

Queste somme, provenienti dal Corepla, il Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclaggio e il recupero degli imballaggi in plastica, saranno intelligentemente reinvestite nello stesso servizio di raccolta e pulizia della città, al fine di migliorarlo e implementarlo e di ridurne i costi per i cittadini. 

“Pur nel caos nella gestione dei rifiuti che si registra a livello regionale – afferma con orgoglio il primo cittadino di Paternò, Mauro Mangano – il nostro Comune sta riuscendo a garantire un servizio regolare, e da quest’anno anche i cittadini potranno apprezzarne i risultati, con una diminuzione della tassa”

L’iniziativa, che ha portato all’eliminazione dei i cassonetti stradali nella città, è volta a sensibilizzare i cittadini sul tema della tutela dell’ambiente e a migliorare la gestione dei rifiuti sul territorio, e come recita la presentazione del progetto di riorganizzazione del servizio “E’ l’unica modalità di servizio che consente di raggiungere gli obiettivi di raccolta differenziata fissati , in quanto permette al cittadino di essere partecipe del servizio e responsabile della qualità e quantità dei propri rifiuti”. Ed effettivamente, dopo un anno e mezzo, il progetto ha finalmente ha portato i suoi frutti.

Commenti