Il paradosso di Luciano Albanelli

Il paradosso di Luciano Albanelli

NISCEMI – Vi raccontiamo la storia di Luciano Albanelli; storia che il suo avvocato Giuseppe Lipera ha voluto definire paradossale.

Luciano Albanelli nasce e vive a Niscemi, un giorno viene arrestato in forza di una ordinanza di custodia cautelare in carcere del 19/1/2014 chiesta dal P.M. della D.D.A. (Direzione Distrettuale Antimafia) di Caltanissetta. 

L’uomo, accusato di associazione mafiosa ed estorsione, è protagonista di un vero e proprio paradosso. Il tribunale di Gela sentenzia che il 39enne non può più avvicinarsi alla sua città di origine (Niscemi) mentre il GIP sostiene che l’uomo non dovrebbe muoversi da Niscemi.

Il suo legale, Giuseppe Lipera, ha chiesto la riunione dei due provvedimenti, che saranno discussi il prossimo 14 giugno.

Commenti