Palermo, tensione all’aeroporto: arrestati tre stranieri con passaporti falsi

Palermo, tensione all’aeroporto: arrestati tre stranieri con passaporti falsi

PALERMO – In un momento nel quale l’allerta terrorismo islamico è più grande che mai, qualsiasi strano movimento da parte di uomini e donne provenienti dal Medio Oriente crea immediatamente panico. È ciò che stava accadendo ieri pomeriggio all’aeroporto di Punta Raisi, a Palermo, dove una venticinquenne siriana e un iracheno di origine curda, di 24 anni, sono stati arrestati dalla Digos e dalla polizia di frontiera per avere cercato di imbarcarsi su un volo per Londra, con falsi passaporti greci.

La donna ha esibito il documento intestato a una greca e già inserito nella banca dati internazionale. Perquisita, aveva con sé anche il passaporto siriano. Nessuno dei due ha voluto chiarire come sono riusciti ad entrare in Italia. Gli arresti sono stati convalidati.

Un terzo straniero, di nazionalità kuwaitiana con documento di viaggio inglese e collegato alla siriana arrestata, è stato denunciato per concorso nel possesso di documenti falsi e per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Sono in corso indagini e accertamenti su diversi telefoni cellulari trovati in possesso dei tre stranieri e sequestrati.

Commenti