Palermo, RAP: “Ricominciamo a pulire la città”

PALERMO – Strategie aziendali di Rap per il triennio 2015 – 2017, sperimentazione del servizio di raccolta differenziata di prossimità nel quartiere di Borgo Nuovo e sperimentazione del servizio gratuito di ritiro ingombrante a domicilio.

Queste le tematiche trattate questa mattina nel corso della conferenza stampa che si è tenuta nella Sala degli specchi di Villa Niscemi e alla quale hanno partecipato il sindaco Leoluca Orlando, l’assessore all’Ambiente Cesare Lapiana, il presidente del consiglio comunale Salvatore Orlando e il presidente della Rap Sergio Marino.

Ricominciamo a pulire Palermo – ha dichiarato il Sindaco Leoluca Orlando -. È questo il senso di questa giornata nella quale la Rap, che finalmente ha un contratto di servizio e quindi ‘titolo’ per agire, presenta il suo piano strategico per rendere pulita la città e fa conoscere i mezzi che ha acquistato e che sta acquistando”.

“È un atto dovuto nei confronti dei sacrifici che abbiamo dovuto chiedere ai cittadini in questi due anni – ha aggiunto il primo cittadino – Sacrifici finanziari, attraverso la Tares e la Tari e sacrifici anche rispetto ad una città che non era pulita come avremmo voluto”.

“Allo stesso tempo, però, – ha continuato – ricordiamo che ognuno deve fare la propria parte. Già due anni fa, per non perdere tempo, abbiamo dato le risorse comunali del Fas alla Regione, che ha provveduto alle gare, agli acquisti, all’approvvigionamento. Ma è rimasto tutto nei magazzini e il servizio ancora adesso non parte. Regione svegliati”.

Grande soddisfazione è stata espressa anche da parte dell’assessore all’ambiente Cesare Lapiana. “Abbiamo lavorato duramente per due anni – ha spiegato l’assessore – per risollevare le vicende di una vecchia azienda chiamata Amia e creare la Rap. Il Comune ha fatto tutto quello che poteva fare”. “Ora, con la riorganizzazione dell’azienda, – ha concluso Lapianachiediamo alla Regione di attivarsi e ai cittadini di contribuire a tenere pulita la città”.

“Il potenziamento del parco mezzi di RAP, reso possibile dalla stipula del nuovo contratto di servizio, unitamente alla adozione di un innovativo modello organizzativo, rappresentano le basi del rilancio di RAP – aggiunge il presidente della Rap Sergio Marino – la nostra strategia aziendale vuole fondare le sue basi su quel personale, numeroso, che si impegna quotidianamente, tra tante difficoltà, per operare al meglio delle proprie capacità personali. Il tutto in una cornice inderogabile di trasparenza, legalità e rispetto delle regole. Con l’impegno quotidiano nel nostro lavoro e assieme ai cittadini dotati di sufficiente senso civico intendiamo raggiungere risultati e standard europei per la nostra Palermo”.

A margine della conferenza stampa si tenuta, inoltre, anche la premiazione del vincitore del bando per la realizzazione del nuovo logo della Rap, Emiliano Brotto.

Commenti