Palermo, anziani artigiani insegnano a giovani immigrati

Palermo, anziani artigiani insegnano a giovani immigrati

PALERMO – Giovedì 27 Novembre, nella Sartoria Sociale Al Revés, in via Zuccarello 28 a Palermo, partirà il progetto “Maestri d’Arte e d’Artigianato” un’iniziativa di inclusione sociale. Il progetto prevede di dare la possibilità agli anziani del quartiere Montepellegrino di Palermo, abili in attività manuali, sartoriali e di tappezzeria, di diventare tutor di immigrati giovani e meno esperti al fine di trasmettere loro delle competenze che possano facilitare un inserimento nel mondo del lavoro e nella società.

Si tratta di un’iniziativa di ANTEAS Sicilia – Associazione Nazionale Terza Età Attiva per la Solidarietà – che è un’associazione di volontariato e di promozione sociale, nata in Sicilia nel 2005 e che opera a favore delle persone più fragili con azioni volte a contrastare l’isolamento, l’emarginazione e la solitudine dei cittadini più anziani e in difficoltà, favorendone l’inclusione sociale.

Per “Maestri d’Arte e d’Artigianato” si sono impegnati Enel Cuore – una Onlus nata il 3 ottobre 2003 dalla volontà di Enel Spa e delle società da essa controllate di creare una struttura autonoma senza scopo di lucro attraverso la quale esprimere il proprio impegno nella solidarietà sociale a favore della comunità – che ha sostenuto il progetto con un contributo finalizzato all’acquisto degli strumenti e macchinari per l’avvio del laboratorio sartoriale e la Sartoria Sociale di Al Revés, coinvolta attivamente per attuare il progetto, mettendo a disposizione la propria esperienza e le proprie competenze.

La manifestazione di apertura è prevista alle 10,30 del 27 novembre.

Ulteriori informazioni potranno essere richieste a [email protected], tel. 335 5737713.

Davide Bologna

Commenti