Palermo, 6 arresti per spaccio dei carabinieri

Palermo, 6 arresti per spaccio dei carabinieri

PALERMO – Continuano senza sosta i servizi antidroga disposti dal Comando Provinciale di Palermo, con la preziosa collaborazione dei cani delle unità cinofili dei Carabinieri. Il bilancio è di sei arresti avvenuti in quattro azioni in diversi punti della città.

Nel quartiere “Falsomiele”, in largo del Pettirosso, i militari della stazione di Palermo – Villagrazia hanno arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, il 51enne palermitano Benedetto Di Lorenzo.

Di Lorenzo Benedetto

L’uomo, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di 47 grammi di cocaina e 27 grammi di eroina. Di Lorenzo, relegato ai domiciliari in attesa del rito per direttissima, si è visto convalidare l’arresto salvo poi essere liberato.

In via del Bosco, invece, i carabinieri della stazione Palermo – Oreto hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, tre ghanesi tutti domiciliati a Palermo: Zakari Mohammed, 35 anni, Yaw Ansah, 40 anni, e Musah Saami, 21 anni.

ansah yaw MOHAMMED Zakari saami musah

A seguito di perquisizione domiciliare, sono stati rinvenuti e sequestrati: un ovulo di eroina, del peso di circa 7.3 gr, un ovulo di eroina del peso di circa 8.3 gr; una bustina contenente eroina, del peso di circa 0.5 gr, un involucro di cellophane con all’interno circa 50 gr. di marijuana, 7 bustine di marijuana, del peso di 6.2 gr., due bilancini elettronici di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi. Nello stesso tempo, i militari hanno deferito i 3 extracomunitari per furto aggravato, poiché a seguito di un controllo effettuato con l’ausilio dei tecnici dell’E.N.E.L., è risultato che i tre avevano allacciato abusivamente alla rete cittadina l’impianto elettrico della propria abitazione. Gli arrestati sono stati tutti condotti al carcere “Pagliarelli” per essere messi a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Il terzo episodio, invece, si è verificato in via dei Materassai quando, poco dopo le 23.00, una pattuglia della stazione di Palermo – Piazza Marina notava un giovane muoversi con fare sospetto nelle immediate vicinanze di un’autovettura in sosta. Trascorsi alcuni minuti, il ragazzo, sempre con fare guardingo, raggiunto da un 30enne, si avvicinava alla ruota posteriore di una Smart dove prelevava un involucro che consegnava all’uomo in cambio di denaro. I carabinieri decidendo quindi di entrare in azione, mettevano in fuga l’acquirente, il quale comunque è riuscito a far perdere le proprie tracce, al contrario del pusher, Calogero Leandro Naso, che è stato subito arrestato dai militari.

NASO Calogero Alessandro

A seguito della perquisizione personale e locale, i carabinieri sono riusciti a rinvenire e sequestrare 53 stecche d’hashish, 19 dosi di cocaina e 135 euro in contanti, derivanti dall’attività di spaccio.  Calogero Naso è stato quindi trasportato al carcere di “Pagliarelli” di Palermo, nel quale si è visto confermare l’arresto.

L’ultimo arresto, sempre per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, è arrivato, invece, per Salvatore Naimi, 44enne palermitano di Monreale. L’uomo è stato sorpreso in flagranza di reato, mentre vendeva 3 grammi d’hashish ad un giovane del posto. A seguito della  perquisizione domiciliare, l’uomo è stato trovato in possesso di altri 12 gr. di stupefacente, già suddiviso in dosi. Anche per Naimi si sono aperte le porte del carcere “Pagliarelli” di Palermo.

Commenti